5 Integratori per cani di cui è necessario conoscere

La borsa della spesa è finita sul tavolo degli esami. "Questi sono quelli che ho sul bancone. Ci potrebbe essere un altro paio che ho perso. Avevo fretta. "Per fortuna ho avuto tutto il tempo per esaminare l'enorme mucchio di integratori per cani, vitamine e pillole magiche che coprivano il tavolo. OK, sto scherzando sulle pillole magiche, ma una etichetta mi ha promesso che "funziona come una magia". Inutile dire che ero scettico. "Sig.ra. Kilbey, sono felice che tu abbia preso un così grande interesse per la salute di Barney. Mi piacerebbe aiutare a semplificare le cose e condividere con voi i miei migliori cinque integratori che considero per ogni cane. Sono sicuro che sono qui da qualche parte. "

1. Acidi grassi Omega-3

Il primo integratore che raccomando per qualsiasi cane, gatto o persona è un integratore di acidi grassi omega-3. Gli acidi grassi omega-3 DHA ed EPA sono stati riconosciuti come potenti combustibili cerebrali per quasi cento anni. Le migliori fonti di DHA / EPA per i cani sono olii di pesci e alghe. Gli integratori di Omega-3 possono potenzialmente migliorare l'apprendimento e preservare la memoria e la cognizione, aiutare la vista e il sistema nervoso e combattere l'infiammazione nociva.

DHA / EPA è un integratore per cani che è anche utile nel trattamento di artriti, allergie e molte condizioni della pelle. Gli animali alimentati con diete commerciali secche ricche di acidi grassi omega-6 beneficiano di integratori di omega-3 giornalieri. L'aggiunta di DHA / EPA alla dieta del tuo cane aiuta a ripristinare un equilibrio più sano tra omega-6 e omega-3. Il dosaggio può variare ampiamente e dipende dall'età, dal peso, dalla dieta e dalle condizioni mediche del cane. Generalmente utilizzo le formulazioni di omega 3 per animali domestici ed evito integratori con aggiunta di vitamina D.

2. Glucosamina

I prodotti a base di glucosamina per cani sono ovunque: le pubblicità televisive vantano affermazioni miracolose, gli scaffali dei negozi di animali domestici traboccano di scelte e le storie dei social media sono abbondanti. Ma dove c'è hype e speranza, c'è anche bufala. Come puoi capire la differenza? Sono stato un sostenitore della glucosamina per decenni, ma sono diventato sempre più diffidente nei confronti di alcuni dei prodotti.

Una delle prime cose che cerco quando scelgo gli integratori per cani è il sigillo National Animal Supplement Council (NASC). NASC è stata fondata nel 2002 per garantire la qualità e ridurre i rischi per i nutraceutici animali. Quindi, la società è affidabile e affidabile? Posso parlare con qualcuno di fonti di ingredienti, ricerca e controllo di qualità? Infine, ci sono prove a supporto dell'utilizzo? Formulazioni veterinarie di glucosamina sono state ben studiate e mi sono guadagnato la mia fiducia. Parla con il tuo veterinario del miglior integratore di glucosamina per il tuo cane.

3. Probiotici

Ho partecipato a una conferenza nutrizionale speciale incentrata sulla ricerca probiotica per uomini e cani la scorsa estate. Un team di scienziati di Harvard ha impressionato il pubblico con numerosi studi che hanno dimostrato gli impatti positivi sulla salute dei probiotici negli esseri umani e negli animali. Miglioramento della salute dell'apparato digerente, miglioramento dell'immunità e prevenzione di molte malattie erano solo alcuni dei potenziali benefici.

Mi sono sentito convinto e impegnato a promuovere i probiotici per i miei pazienti animali, specialmente quelli che venivano imbarcati, stressati, sottoposti ad anestesia o con problemi gastrointestinali. Consiglio di utilizzare una formulazione veterinaria o un probiotico alimentare completo contenente almeno un miliardo di CFU (unità formanti colonia) ogni giorno.

Ulteriori informazioni sui probiotici per i cani >>

4. S-adenosilmetionina

SAMe, un integratore antinfiammatorio, è usato principalmente nei cani con malattia del fegato, declino cognitivo e artrite. Nell'uomo, il SAMe è anche usato per migliorare l'umore e combattere la depressione e l'Alzheimer, e alcuni veterinari lo usano in determinate condizioni comportamentali. Raccomando SAMe per gli animali domestici anziani con declino della funzione mentale, problemi al fegato, esposizione a tossine e come parte del mio trattamento per l'artrite. Io uso solo speciali formulazioni veterinarie comprovate per essere adeguatamente assorbite. Questi prodotti hanno uno speciale rivestimento che impedisce la rottura dell'acido gastrico.

5. L-carnitina

Ho raccomandato la carnitina ai miei pazienti canini per anni come aiuto nella perdita di peso, malattie cardiache e per supportare la funzione cerebrale negli animali domestici più anziani. (Lo prendo anche io.) Il dosaggio può variare da 100 milligrammi a 2 grammi al giorno, in base alle esigenze individuali del cane. Prima di prescriverlo, controllo sempre l'ipotiroidismo, a causa del potenziale della carnitina di alterare la funzione dell'ormone tiroideo. Nel trattamento dell'obesità o delle malattie cardiache, spesso mi associo a omega-3, coenzima Q10 e taurina.

Altri integratori per cani da sapere

Questi sono solo alcuni dei supplementi cane più comuni che il veterinario può raccomandare. Aggiungerei anche curcuma, vitamine del gruppo B, funghi medicinali, MSM (metilsulfonilmetano) ... l'elenco può crescere. Il mio miglior consiglio è di parlare con il vostro veterinario, determinare le esigenze del vostro animale domestico e concentrarsi su alcuni integratori che hanno più senso per il vostro cane. Cerca il sigillo NASC, richiedi studi peer-reviewed e indaga sul produttore. Quello che scegli di nutrire - e integrare - è la decisione sulla salute più importante che fai ogni giorno per il tuo cane.

Non esagerare quando si tratta di integratori per cani

Mentre sono un fervente sostenitore del cane nutrizionale integratori, anch'io sollecito cautela. Cerca la sicurezza e la validità di un nutraceutico e chiedi al tuo veterinario del dosaggio. I proprietari di animali domestici spesso inavvertitamente overdose il loro animale domestico su un additivo preferito a causa della mancanza di informazioni. Il veterinario offrirà dosaggi terapeutici basati sul peso, l'età, la razza e le condizioni mediche dell'animale. Non conosciamo gli effetti a lungo termine di dosi eccessive di molti integratori comuni sugli animali domestici, quindi vado avanti con cautela.

Ruotro anche molti supplementi. A causa di potenziali variazioni nella produzione, nella lavorazione, nello stoccaggio e nella manipolazione, cambio i produttori ogni tre-sei mesi. Ho iniziato questo quasi 25 anni fa, quando originarono preoccupazioni per gli integratori acidi grassi omega-3 contaminati. Per contrastare l'accumulo di contaminanti specifici o prevenire inadeguatezze, ho scelto due o tre marchi di fiducia e li ho ruotati, una pratica che continuo ancora oggi.