I cani possono ricevere malattie sessualmente trasmissibili?

Salute e cura

I cani possono ricevere, trasportare e trasmettere malattie veneree canine. La parola importante in questa frase è "canina". Le MST canine possono essere diffuse tra i cani quando hanno rapporti sessuali tra loro, ma il loro impatto più devastante è in modo schiacciante sui cuccioli nati da madri infette.

Le tre principali malattie sessualmente trasmissibili che colpiscono i cani sono:

  • Brucellosi
  • Herpesvirus canino
  • Tumore venereo trasmissibile

Tutti e tre sono estremamente rari in cani domestici sterilizzati o castrati, che è un ulteriore incentivo per avere cani riparati alla prima opportunità. Le più grandi popolazioni a rischio per questi animali sono cani randagi intatti, selvatici o selvatici, anche se agli allevatori di cani si consiglia di sottoporre a screening i propri cani ogni anno.

Il primo è causato da un batterio, il secondo da un virus, e l'ultimo è un tumore canceroso trasmissibile. Diamo un'occhiata più da vicino a ciascuno, con una breve panoramica dell'agente infettivo stesso, come si diffonde e quali sintomi si manifestano in ogni caso.

Brucellosi nei cani

Anche se la brucellosi è la malattia suprema più comune nel regno animale in generale, è la meno comune delle tre principali malattie canine nei cani stessi. Una malattia infettiva batterica, è causata dal batterio Brucella canis . I cani più a rischio sono randagi intatti, cani che non hanno accesso alle normali cure veterinarie o procedure sterili / neutre. Ciò significa che è estremamente improbabile che possa colpire qualsiasi animale domestico domestico. Se si verifica in un animale domestico, è gestibile, ma incurabile.

La brucellosi viene trasmessa tra i cani attraverso il sesso e quando i cani entrano in contatto fisico con i fluidi corporei dei cani infetti. I cani possono diventare ospiti per i batteri attraverso il contatto o l'ingestione di urina infetta. Un cane non infetto può anche contrarre la malattia attraverso il contatto con cuccioli nati morti che non erano vitali perché la madre era infetta, o con il tessuto placentare o la placenta che accompagna una gravidanza fallita.

Quando un cane femmina porta la malattia, Brucellosi può essere difficile e richiede molto tempo per diagnosticare. I sintomi tendono a presentarsi non nel cane stesso, ma nelle sue ripetute gravidanze fallite a lungo termine o nelle cucciolate costantemente malsane. I sintomi sono più pronunciati per i maschi intatti, i cui testicoli possono gonfiarsi prima di diventare notevolmente avvizziti.

Dei tre STD canini, solo la brucellosi è zoonotica, il che significa che può essere trasmessa da un cane all'altro. Il CDC afferma che la brucellosi nell'uomo di solito accade dall'esposizione a prodotti caseari non pastorizzati e che la possibilità di trasmissione da uomo a cane è rara. Può accadere, tuttavia, in quei rari casi in cui le persone che hanno contatti regolari con cani in stato di gravidanza - in particolare veterinari, veterinari o allevatori di cani - gestiscono o entrano in contatto fisico con fluidi corporei o tessuti infetti dopo la nascita di cani in stato di gravidanza. Anche allora, non solo non avrebbero indossato indumenti protettivi adeguati, ma sarebbero anche loro stessi immunocompromessi.

Herpesvirus canino

La varietà canina del virus dell'herpes, chiamata anche CHV, potrebbe essere la più diffusa di tutti i cani malattie sessualmente trasmissibili. Il PetMD stima che fino al 70 per cento di tutti i cani possa portare il virus, sebbene la maggior parte di questo numero lo abbia in una forma latente o dormiente. Come per la brucellosi, tuttavia, i cani sintomatici sono intatti, ma soprattutto selvatici o selvatici. Tuttavia, le infezioni nei cani sessualmente attivi significano che le popolazioni riproduttive sono ancora a rischio. Conosciuto anche come "sindrome del cucciolo sbiadito", i suoi effetti sono più pronunciati e fatali nei cuccioli dalla nascita alle quattro settimane di età, che possono contrarre l'infezione virale nel grembo materno o poco dopo la nascita.

Può essere difficile notare se un cane adulto è infetto dal virus perché non ci sono quasi sintomi da osservare, a parte le ferite genitali, che possono manifestarsi ma non sono standard. I cuccioli appena nati che sono infetti saranno deboli, non hanno interesse per il cibo, hanno facce scolorite, ma di solito passano prima che si possa agire positivamente. Il virus fa la sua casa nei sistemi respiratori e riproduttivi, quindi può essere trasmesso attraverso il contatto con i fluidi corporei o attraverso l'aria. Leccare, annusare e rapporti sessuali sono i principali metodi di trasmissione. I cani infetti possono passarlo agli altri in spazi affollati se hanno anche la tosse del canile.

Le procedure sterili / neutre possono essere una misura preventiva efficace per cuccioli e cani adulti che non sono già infetti. Come la brucellosi, l'herpes canino è principalmente una preoccupazione tra gli allevatori di cani. A differenza dei batteri della brucellosi, il tipo di herpes che colpisce i cani è specifico per specie e non può essere trasmesso agli esseri umani. Non esiste né un vaccino né una cura per il virus dell'herpes nei cani.

Tumori venosi trasmissibili canini

A differenza delle due malattie sessualmente trasmissibili che abbiamo trattato finora, il CTVT oi tumori venosi trasmissibili canini non sono né causati da batteri né virus . CTVT è una forma infettiva di cancro. Le crescite mature rosate o rossastre sono agenti infettivi che si diffondono da cane a cane attraverso la leccatura, il contatto diretto con fluidi corporei da ferite aperte o durante il rapporto se la malattia è ancora interna.

Solo una volta che il tumore è avanzato internamente inizia a comparire all'esterno del corpo di un cane infetto. Lasciati non diagnosticati e non trattati, i tumori continuano a crescere dentro mentre iniziano a manifestarsi all'esterno. Man mano che i tumori crescono e la malattia matura, possono comparire su entrambi i genitali maschili e femminili o sul viso di un cane prima di apparire su altre parti del corpo.

Queste escrescenze esterne sfiguranti si manifestano solo una volta che la malattia si è sviluppata all'interno cane per diversi mesi. Più a lungo un cane non viene diagnosticato e non viene curato per questa forma di cancro, più le sue prospettive sono terribili. Tra le tre principali malattie a trasmissione sessuale canina, il CTVT è, purtroppo, anche il più comune nei cani, anche se le popolazioni colpite sono randagi intatti in modo sproporzionato. Nei casi di cani domestici, se viene catturato precocemente, c'è un tasso di recupero molto alto.

Spanda e neutralizza i tuoi cani!

Infine, c'è una forma di clamidia a cui i cani sono sensibili, ma che non è considerata un STD. La varietà di questa malattia batterica che si contraggono non viene trasmessa né attraverso il rapporto sessuale, né a contatto con fluidi corporei tra i cani. La clamidia del cane è causata da un batterio chiamato Chlamydia psittaci , che possono contrarre strofinando il naso in una cacca di uccello secca. Anche gli umani possono essere colpiti da questa forma di clamidia, ma, come i cani, possono catturarla solo dagli uccelli.

I senzatetto, i randagi, i feroci o i cani selvaggi sono a più alto rischio per tutti i tipi di malattie mediche. Non sorprende che gli effetti di tutte e tre queste malattie sessualmente trasmissibili siano maggiormente percepiti dalle popolazioni di cani più vulnerabili e meno curati. Che tu sia un sostenitore delle prime procedure di spay / neutri o preferisca la tradizionale data di sei mesi, avere il tuo cane riparato può aiutare a prevenire il contrarre una di queste condizioni sinistre.