Sue Rogers onora Mia the Cleft Palate Chihuahua aiutando altri animali con difetti alla nascita

PetAnimalsBlog Heroes

Sue Rogers è una madre sposata con quattro figli e un amante degli animali. "Ero quel ragazzino che portò a casa l'uccello ferito o il gatto randagio". Ma lei non ha mai avuto un animale domestico speciale finché Mia non è entrata nella sua vita.

Mia, "The Cleft Palate Chihuahua", è nata in seguito a un Sezione C di emergenza il 26 giugno 2010, con un peso di appena 3 once. La madre di Mia, Juliet, aveva già dato alla luce altri due cuccioli a casa, ma Rogers ne sentì ancora uno. Al veterinario di emergenza, un'ecografia fetale ha rivelato una frequenza cardiaca debole e Rogers ha dovuto affrontare due scelte: portare a casa Juliet per consegnare un cucciolo morto o farla sottoporre a un cesareo per consegnare un cucciolo morto.

Rogers ha optato per C-sezione così Juliet sarebbe senza dolore. Quando è nata Mia, ha avuto la palatoschisi. A Rogers è stato detto che quando si scopre un difetto genetico, di solito c'è di più e che è probabile la morte per polmonite da aspirazione. Le fu consigliato di eutanasia Mia. "Non sapevo nulla delle palatoschisi nei cani, e non ero a mio agio nel prendere una decisione per farla addormentare", ha detto al veterinario.

Rogers ha iniziato una ricerca che non ha dato poche informazioni sui cuccioli della palatoschisi. Una cosa che ha imparato è che hanno bisogno di essere alimentati a valvole. Altrimenti potevano aspirare, cosa che fece Mia, e sviluppò anche polmonite.

Tuttavia, Rogers pensò: "C'è un motivo per cui questo cucciolo sta combattendo per vivere. A quel tempo, non lo sapevo, ma di sicuro lo so ora. "Era il periodo che lei chiama" i 22 mesi più lunghi della mia vita ".

Rogers si soprannominò" lo stupore senza tracce "perché non c'era aiuto lì per lei e ignorò ripetuti consigli per l'eutanasia di Mia.

Nel corso della breve vita di Mia, ha combattuto e sopravvissuto a periodi multipli di polmonite, ha subito interventi chirurgici e ha dovuto anche fare riparazioni che alla fine si sono interrotte. Quando una scansione TC è stata eseguita presso la Cornell University, ha rivelato che la MIA non aveva palato.

Rogers ha spiegato: "Quando hai guardato il tetto della bocca, hai visto dei tessuti. Ci deve essere un osso duro sotto quel tessuto. Mia non ne aveva. Ecco perché nessuno dei suoi interventi chirurgici ha funzionato. "

Prendersi cura di Mia divenne l'unico obiettivo di Rogers. Mia aveva un sondino e richiedeva poppate cinque volte al giorno. Il più che Mia abbia mai pesato era 1 libbra. 6 once.

I Rogers comprarono un camper e lo battezzarono "Mia Mobile" così Mia potè viaggiare dappertutto con loro. Mentre erano sulla strada, si lanciavano in un drive-through per l'acqua calda per scaldare la formula di Mia e darle da mangiare nel parcheggio.

Mia andò ai matrimoni e ai funerali. Se c'era un evento a cui Mia non poteva andare, i Rogers rimasero a casa. I costi finanziari a parte, Rogers è stato investito emotivamente in Mia. "Lei aveva il mio cuore. Mi ha aiutato in uno dei momenti più difficili della mia vita, che era la sindrome del nido vuoto. I miei figli non avevano più bisogno di me. Sono stato una mamma casalinga per 20 anni ei miei figli erano stati coinvolti in ogni attività. "

Rogers aveva bisogno di sentirsi necessario. Prendersi cura di Mia costa a Sue alcuni amici. La famiglia ha smesso di venire. "Non so se pensavano di aver perso le mie biglie o cosa pensassero", ha detto.

Non l'ha dissuasa.

Anche se Mia era malata, lei era la cagnolina più divertente e spugnosa. "Era solita battere la cagata di suo fratello, e lei aveva una tale volontà di vivere", ha detto Rogers.

Una pagina di Facebook ha attratto molti seguaci. Se i Rogers uscivano a cena, anche Mia lo faceva. Se sono andati a Niagara Falls, lo ha fatto anche Mia, e le foto sono state pubblicate su Facebook "Era solo un piccolo cucciolo di Chihuahua carino, ma ci sono milioni di simpatici cuccioli di Chihuahua. Ha toccato così tante persone ", ha detto Rogers.

Era la domenica di Pasqua del 2010, quando Mia fece il suo turno, ma il giorno iniziò come ogni altro giorno. Rogers ricordava: "Ho dormito sul pavimento del soggiorno su un materasso da 3 pollici. La sua prima alimentazione era ogni mattina alle 6:00 e avremmo giocato a questo gioco. Andai in cucina e lei sarebbe stata sotto le coperte. Potevo vedere nel soggiorno e Mia sbirciava dietro l'angolo. Quando mi ha visto arrivare, sarebbe partita in un gioco 'catch-me'. "

Tranne che in questo giorno, Mia non stava sbirciando dietro l'angolo. Rogers tirò indietro le coperte e disse a Mia che era ora di mangiare, ma Mia non sembrava a posto. Ha dato da mangiare a Mia e l'ha osservata fino alle 3 del pomeriggio, quando l'ha portata dal veterinario di emergenza.

Mia ha sviluppato la polmonite e vi è rimasta per alcuni giorni, poi è tornata a casa. È deceduta l'11 aprile 2012, a 22 mesi. "È stato il peggior giorno della mia vita", ha detto Rogers.

Non ha realizzato appieno l'impatto di Mia sulla vita delle persone fino a quando non sono arrivati ​​i desideri. "Per sei settimane dopo la sua morte, ho ricevuto e-mail, messaggi, carte, lettere, fiori, ritratti di artisti di persone di tutto il mondo. Un giorno, ho ricevuto regali da quattro diversi paesi. Non ho potuto adattare un altro vaso di fiori o un'altra carta se ci avessi provato. "

Tre giorni dopo la morte di Mia, Rogers ha dovuto affrontare due scelte: piangere o fare qualcosa. Ha scelto quest'ultimo. "Ho avuto tanta conoscenza dopo 22 mesi con Mia che ho sentito il bisogno di condividere questa conoscenza."

Lo "stupido stupido" ha fondato la Mia Foundation per aiutare gli altri che non hanno nessun posto dove rivolgersi.

Sin dalla sua fondazione nel Nel 2012, Rogers stima che oltre 500 animali siano stati salvati. "E stiamo cambiando la percezione dei veterinari di animali nati con difetti alla nascita."

Mia Mobile è stata aggiornata a una versione più nuova e più ampia ed è completamente equipaggiata per far fronte a tutti i tipi di animali con bisogni speciali, non solo ai cani . Dal momento che Mia, Rogers non ha preso alcuna vacanza, tranne che per alcuni viaggi di una notte.

Non ha rimpianti: "Eccolo. Sto vivendo il sogno. "