Come un cane chiamato Moti mi ha aiutato a connettersi con un soldato bisognoso

Libri

Per alcuni anni durante le guerre in Iraq e in Afghanistan, ho lavorato come consulente civile in varie basi militari. Ho consigliato ai membri del servizio che si preparavano a schierarsi in combattimento o semplicemente tornando a casa dal loro tempo in combattimento. Le mie giornate erano un costante turbinio di conversazioni casuali, intensi scambi di consulenza con i veterani, incontri con coniugi e familiari e frequenti incontri con le truppe che erano appena tornate a casa. I briefing avevano lo scopo di far conoscere ai veterani del combattimento i servizi di consulenza offerti dal programma per cui lavoravo.

Una mattina, mi trovavo su un palco in un grande auditorium, dando istruzioni a 300 soldati che erano tornati da un anno- lungo dispiegamento in Afghanistan. Avevo condotto il briefing così tante volte, potevo rilassarmi e scherzare con loro mentre mi assicuravo che avessero ottenuto le informazioni sul programma di consulenza. Ho detto loro che il consiglio era strettamente confidenziale, e poi ho aggiunto: "Lo so, lo so ... non mi credi. Ma ecco la cosa: anche se il tuo comandante viene da me e dice: "Morris è venuto a trovarti?" Perderò il mio posto di lavoro se risponderò a questa domanda. "

Ho lasciato che affondassi per un minuto, e poi ho detto loro," Mi piace molto il mio lavoro. Voglio tenerlo. Dire a qualcuno che sei venuto a vedermi non succederà ". Dopo averlo chiarito, ho visto alcuni di loro sedersi in avanti, e speravo che stessero iniziando a credere che sarebbero stati in grado di chiedere aiuto senza subire ripercussioni.

Ero contento che le cose andassero bene mentre ero sul palco, ma sapevo che di solito avevo il massimo impatto durante le pause quando mi aggiravo per il cortile della comunità con soldati, chiacchierando e prendendo contatto uno contro uno. > La brezza nel cortile era vivace, ma l'aria aveva la freschezza di un mattino di primavera, quindi a nessuno sembrava dispiacere per il freddo. Soldati riuniti in due o tre, fumando sigarette e bevendo bevande energetiche. Ne ho preso in giro uno privato dicendogli che stavo registrando il numero di bevande energetiche che ha consumato durante i briefing del giorno. Rise e disse: "Sono già al numero tre".
Mentre stavo chiacchierando, notai un giovane soldato in piedi fuori dal gruppo. Non stava parlando con nessuno e sembrava imbarazzata - come qualcuno che viene sempre lasciato in disparte. Preoccupata che potesse avere un momento difficile, mi diressi verso di lei. Lanciai un'occhiata al suo nome e vidi che stavo parlando con l'SPC Katel.

"Ehi, buongiorno." Mi appoggiai al muro accanto a lei, guardando tutti i soldati nel cortile.

"Buono mattina, signora. "

Katel non riuscì a stabilire un contatto visivo, e la sua voce era così silenziosa che non riuscii a sentire la sua risposta. Avevo l'impressione che lei fosse solo molto timida, così ho abbassato l'intensità della mia voce e le ho chiesto da dove venisse.

"Wisconsin, signora."

"Ti sei diretto lì per un congedo di blocco?"

"Sì, signora."

Mi chiedevo quali argomenti potessero aiutarla a rilassarsi un po ', quindi continuavo a sondare.

"Hai famiglia lì?

Katel annuì.

" Cosa c'è? la tua parte preferita di tornare indietro? "

Con questa domanda, si voltò verso di me. Un sorriso le si allargò sul viso e i suoi occhi brillavano di piacere. Il cambiamento nel suo contegno fu così improvviso, mi sorprese.

"Vado a vedere il mio cane, Moti."

Il sorriso si fece più grande.

"Mi mancò come un matto. L'ho avuto da quando aveva 2 mesi, e ora ha 5 anni, e la mia gente lo ha tenuto mentre ero schierato, quindi non vedo l'ora di andare a prenderlo. Lo porterò qui con me. "

" Sono felice per te ", dissi, e passammo i successivi 10 o 15 minuti a parlare del tipo di cane che Moti era (" Pure mutt ", Katel ha detto), dove ha ottenuto il suo nome (un suggerimento da un amico di famiglia che vive in India) e il tipo di trucchi che lei gli aveva insegnato. Katel era animata, impegnata e impaziente mentre parlava di Moti. Era come se i mesi di stress e solitudine scomparissero. La nostra conversazione mi ha fatto riflettere su tutti i diversi modi in cui i soldati trovano riposo e recupero tra gli schieramenti.

Spesso, quando i soldati tornavano dal combattimento, ricevevano un congedo prolungato, quindi venivano assegnati a nuove basi o nuovi incarichi. In quella sequenza, il congedo divenne un momento critico per la ripresa dalla pressione e dall'esaurimento dello schieramento.

Per Katel, il tempo con il suo cane sarebbe stato il tonico lenitivo della guarigione, e immaginai che il tempo con gli animali domestici fosse la chiave per molti soldati durante le ferie . Per gli altri, lasciare il tempo con la famiglia: le vacanze al mare con i bambini e il coniuge, la cucina casalinga della mamma, le battute di pesca con i cugini. Mi ha colpito il fatto che il collegamento con qualcuno caro fosse molto spesso la strada per riprendersi e riorientarsi nella vita quotidiana una volta che i soldati erano tornati a casa. A volte quella connessione era con mamma o papà, o con dolcezza o coniuge, o con un bambino.

A volte, era con un cane come Moti.

Informazioni sull'autore:

Elizabeth Heaney, MA, era stata una terapeuta per quasi 30 anni prima che iniziasse a consigliare personale militare. Durante i suoi anni in basi, ha parlato con migliaia di soldati e coniugi. Le storie del suo libro, The Honor Was Mine, sono intrise della scoperta ininterrotta dei valori del mondo militare e dell'onore, delle regole e delle norme, della reticenza e del cuore. Elizabeth ha avuto un amato Chow che è passato prima che iniziasse a viaggiare da una base all'altra e ha intenzione di adottarla di nuovo quando può. Seguila su elizabethheaney.com