Come ho trasformato un cucciolo Arrendersi 10 volte in un grande cane di famiglia

Allenamento

Cos'è quella racchetta? Chi sta urlando? Qualcuno fa male? Ho fatto queste domande mentre entravano nel rifugio dove stavo facendo volontariato. Non riuscivo a sentirmi pensare, figuriamoci parlare con il coordinatore dei volontari. Ha urlato, "Oh, quello è Kobe. Lui è matto. Lo abbiamo prelevato da un rifugio per uccisioni ad alta quota ieri. "Il povero cane era stato adottato e tornò quattro volte già, proprio attraverso quel rifugio.

Ho deciso di tornare indietro e incontrare il cane che stava facendo tanto rumore. Eccolo lì, una macchia gialla, balzando in cima al canile e di nuovo giù, su e giù, su e giù. Ad ogni salto, Kobe ha urlato un sanguinoso omicidio. Stava schiumando alla bocca in una grave ansia, un pasticcio spaventato e reattivo.

La storia di Kobe è tipica. Fu acquistato da un allevatore non etico, da cortile, per essere un cane di famiglia, ma diventò troppo da gestire e fu consegnato a un rifugio a 9 mesi. Un allevatore responsabile avrebbe chiesto agli adottanti come fossero le loro vite, se avessero dei figli, quali sono le loro età e quante volte la famiglia sarebbe lontana da casa. Un allevatore di questo tipo potrebbe aver raccomandato di non avere un cucciolo di 8 settimane, visto che la famiglia aveva figli piccoli e il cane avrebbe dovuto essere sistemato più a lungo di quanto fosse emotivamente sano.

Quando ho adottato Kobe dall'uccisione alta rifugio, aveva solo 1 anno ed era già stato in 10 case. Per questo motivo, soffriva di traumi psicologici. Vivere in un ambiente di rifugio stava peggiorando il suo comportamento, causando ansia e costrizione estrema. Le sue possibilità di diventare aggressivo e mordere qualcuno stavano aumentando, e l'eutanasia diventava sempre più probabile di minuto in minuto. Non potevo lasciarlo lì un altro giorno.

Non ci volle molto perché Kobe si fidasse che non lo avrei abbandonato - perché non lo feci. Gridava quando andavo al pascolo a cavallo, anche se ero in vista. Questo è durato 3 giorni. Sì, questo è tutto. Kobe imparò rapidamente la mia routine, aspettando pazientemente il cancello e sapeva che sarei tornato. Non ho fatto molto con lui quei primi giorni, oltre che osservare e permettergli di stabilirsi nella sua nuova vita con me e il mio. I primi giorni dopo l'adozione dovrebbero riguardare l'adeguamento di un cane a un nuovo ambiente, nuovi amici (sia persone che animali) e la creazione di un luogo sicuro dove poter ricominciare a fidarsi

Naturalmente, Kobe ha fatto alcune cose veramente stupide nei nostri primi giorni insieme, come quando ero al pascolo e cominciava a sentirsi sicuro per esplorare da solo. Quando sono tornato, l'ho trovato in piedi sopra il mio frigorifero, dove tengo dolci a pecorino. Ci fu anche il tempo in cui decise che sarebbe stato più veloce entrare dalla finestra del bagno che dalla porta aperta.

Presto scoprii che Kobe amava imparare. Amava anche giocare con i miei cani, dormire nella mia stanza, fare escursioni, andare in macchina, nuotare nel fiume e far parte della nostra famiglia. Non ha mai visto un cane correre o una cassa di nuovo. Tutti i suoi problemi andarono via perché tutti i suoi bisogni erano stati raggiunti con addestramento, esercizio fisico e tonnellate d'amore - il vero Kobe era emerso sotto la mia cura. Dopo nove mesi di vita nella nostra casa, i nostri amici si innamorarono di lui e gli diedero la sua casa per sempre. È un cane incredibile che sta ancora andando forte a 12 anni.

Portare con successo un cucciolo nella tua vita richiede molte cose. Fattore tuo stile di vita e situazione familiare nella scelta del giusto tipo di cane. Sapere che andare in quell'allenamento è una parte del crescere un cucciolo. Scegli un allevatore etico o adottare. Preparati per il nuovo cucciolo. Trova un addestratore di rinforzo positivo per aiutarti ad allevare il tuo cucciolo nel miglior cane adulto che potresti immaginare. Se non fai tutte queste cose, potresti finire nella stessa situazione. La famiglia originale di Kobe si è trovata.

Informazioni sull'autore: Jill Breitner è un addestratore di cani e un esperto di linguaggio per cani, amante e vivere la vita con amici e familiari. Lei ha certificato Fear Free Professional e l'autore di Dog Decoder, un'app per smartphone sul linguaggio del cane. Unisciti a Jill sulla sua pagina Facebook Decoder per cani.